cemento fotocatalitico

310_img4 asfaltoEcorivestimento è una malta foto catalitica a base di biossido di titanio, in grado di abbattere i livelli di inquinamento atmosferico. Il biossido di titanio, infatti, ha la capacità, in presenza di luce sia naturale che artificiale, di ossidare sostanze organiche e inorganiche scomponendole per poi trasformarle in nitrati e carbonati. L’asfalto mangia smog fu brevettato nel 1996 e inventato da Luigi Cassar, direttore centrale del settore ricerca e sviluppo di Italcementi, dopo anni di studio. A dare la conferma delle incredibili capacità del rivestimento, è Ivo Allegrini, direttore dell’Istituto Inquinamento Atmosferico del Cnr di Roma, che ha dichiarato che la malta fotocatalitizzatrice, stesa su mezzo km di strada a Segrate, ha fatto svanire il 60% degli ossidi di azoto presenti nell’atmosfera. Essendo provata e significativa la capacità di Ecorivestimento di depurare l’aria, sarebbe davvero interessante pensare di poterlo applicare alle strade delle nostre città. Riusciremmo in questo modo a rientrare nei limiti sugli inquinanti nell’aria previsti dalla normativa europea.

Un chilometro quadro del prezioso asfalto mangia smog, infatti, attraverso un processo di fotosintesi, riesce ad assorbire ogni anno una quantità di ossido di azoto pari a ben 30 mila tonnellate! Per comprendere l’importanza di tale valore, basti pensare che ogni auto emette circa 0,4 grammi di ossido di azoto per chilometro quadro e che quindi un kmq di Ecorivestimento consente l’eliminazione dei gas di scarico prodotti da 7500 auto.

Per chi si sta già chiedendo se l’innovativo composto è efficace solo con l’ossido di azoto, la risposta è no! Ecorivestimento, con il suo biossido di titano, è capace di rendere innocue anche sostanze come l’anidride solforosa, l’ossido di carbonio, la formaldeide ecc perché ne scinde le molecole trasformandole in composti non dannosi per l’uomo e l’ambiente.

Date le incredibili potenzialità del prodotto, l’assessore al Bilancio del comune di Segrate, Giuseppe Coari, promotore dell’iniziativa, ha annunciato che sarà avviato il rivestimento di altre strade comunali, scelte tra le più trafficate. E dopo gli ottimi risultati conseguiti all’aria aperta, sono stati verniciati con la malta fotocatalizzatrice anche due appartamenti. Ma Ecorivestimento può essere applicato anche su marciapiedi, gallerie, facciate di edifici pubblici e privati ecc.. Il suo costo è di circa 25 euro a metro quadrato per strade e marciapiedi, e scende tra i 15 e i 20 per la verniciatura di appartamenti.

Ecorivestimento mangiasmog è il marchio registrato da Global Engineering che comprende i premiscelati cementizi prodotti con tecnologia PPS®.

La loro principale applicazione si sviluppa nel settore delle pavimentazioni. In base al grado di resistenza che si intende ottenere, ed in funzione del carico specifico, vengono proposte diverse soluzioni:

1. Pavimentazione per marciapiedi, parcheggi, piste ciclabili o zone a basso traffico: ECORIVESTIMENTO PAVIMENTAZIONE 2MM, la pavimentazione fotocatalitica (2 mm di spessore di prodotto) a base cementizia da dare sulla pavimentazione esistente, anche su base bituminosa. Disponibile in diverse colorazioni.

2. Pavimentazione per strade a traffico intenso: ECORIVESTIMENTO PAVIMENTAZIONE FOTOFLUID®, La pavimentazione fotocatalitica adatta per traffico intenso e pesante. Rispetto alla pavimentazione tradizionale, FOTOFLUID ha una struttura che aumenta l’aderenza delle gomme in frenata (azione antiscivolo), un’ottima stabilità strutturale d’insieme e una maggiore resistenza alle deformazioni plastiche. È un prodotto premiscelato che, una volta diluito, viene colato sotto forma di malta fluida su un supporto in conglomerato bituminoso aperto, ottenendo un’unica soluzione di pavimentazione particolarmente resistente ed elastica. Ha una durata stimata di almeno 10 anni e presenta un’aderenza superiore all’asfalto. Brevettato a livello internazionale da Global Engineering, è disponibile in diverse colorazioni e grazie al suo alto grado di riflessione (> 20%) riduce la necessità di energia luminosa in galleria e in ambiente urbano.

3. Trattamento per pavimentazioni in calcestruzzo: ECOSPOLVERO, al quarzo per addittivare pavimentazioni cementizie in fase di maturazione. Adatto a pavimentazioni industriali, interni e parcheggi, è caratterizzato da un’ottima resistenza e da una notevole durata.

Ecorivestimento Intonaco Fotocatalitico: intonaco a base cementizia per applicazioni verticali. Ad alta traspirabilità e lavorabilità, è dotato di elevata conservazione del grado colorimetrico e contiene in massa un fotocatalizzatore in grado di ossidare, in presenza di luce e aria, le sostanze inquinanti presenti nell’ambiente. Come tutti gli altri prodotti Global Engineering, è dotato di proprietà autopulenti, antinquinanti e antibatteriche.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...