LEGNO – MATERIA PRIMA

 

 

RISORSE RINNOVABILI

Coprendo quasi il 30% della superficie totale della terra, le foreste rappresentano una risorsa immensa per l’uomo e per il pianeta. Le foreste vivono e crescono di continuo producendo legno che, di conseguenza, è una delle poche materie prime veramente rinnovabili.

Senza una corretta gestione delle foreste il legno perde la sua potenzialità. E’ importante quindi sensibilizzare riguardo all’esistenza di certificazioni che indicano prodotti provenienti da foreste gestite in maniera sostenibile. Tali certificazioni (FSC e PEFC) sono nate per tutelare le foreste e chi ci lavora, infatti, una foresta gestita secondo politiche di rimboschimento non esaurisce la sua risorsa.

L’importazione incontrollata di legnami ha portato alcune specie verso l’estinzione, per questo motivo è stata creata una lista internazionale (CITES) che vieta o regolamenta il commercio delle specie a rischio.

E’ fondamentale distinguere le due famiglie di essenze del legno: Conifere, classi di piante della divisione delle gimnosperme sempreverdi con foglie aghiformi (pino, abete) e le Latifoglie, classi della divisione delle angiosperme caducifoglie (faggio, quercia, ‘acero ecc)

forestemondo_figura1

CICLO DI PRODUZIONE DEL LEGNO

Abbattimento e trasporto: è la fase del processo produttivo industriale in cui i tronchi sono movimentati dal luogo di abbattimento dell’albero alla segheria. Il trasporto del materiale può essere effettuato nei seguenti modi:

  • Trasporto terrestre: consiste nel trascinamento al suolo oppure per gravità facendo rotolare i tronchi fino a valle lungo dei pendii. I tronchi sono, infine, caricati su autocarri per il trasporto su strada o su carri merci per il trasporto ferroviario.
  • Trasporto per fluitazione: consiste nella movimentazione dei tronchi tramite l’ausilio di fiumi e di canali naturali o artificiali. La forza dell’acqua spinge i tronchi dal luogo di abbattimento al luogo di utilizzazione. Ciò è possibile soltanto se il luogo di abbattimento e di utilizzazione si trovano in prossimità del medesimo corso d’acqua. In caso contrario, i tronchi devono comunque essere trasportati via ferrovia o via strada.
  • Trasporto aereo: consiste nella movimentazione dei tronchi mediante funi e teleferiche. I tronchi sono movimentati dal luogo di abbattimento al luogo di utilizzazione. Tale sistema è praticabile se la segheria è situata in prossimità del bosco di abbattimento, in caso contrario è comunque necessario il trasporto del tronco via ferrovia o via strada.

Lavaggio: è la prima operazione che i tronchi subiscono quando arrivano in segheria. Tale operazione ha lo scopo di eliminare le linfe dal legno, pericolose perchè attirano parassiti, funghi ed insetti. Il lavaggio si effettua gettando i tronchi in vasche piene di acqua fredda e lasciandoveli per molte settimane. Tale sistema richiede quindi molto tempo ma in compenso è gratuito.

Segagione: consiste nel taglio dei tronchi in formato commerciale ( travi, assi, panconi, tavole ecc). L’ideale per ottenere assi di buona qualità, non soggette ad imbarcatura, è il taglio perpendicolare agli anelli di accrescimento. Questo tipo di taglio è economicamente il più costoso, ma in base alle caratteristiche del legno si può scegliere e stabilire l’angolazione ed il tipo di taglio. Una volta tagliato il legno perde velocemente circa il 30% di acqua presente nelle cavità cellulari.

Stagionatura ed essiccamento: consiste nell’operazione più lunga, poichè richiede molto tempo, anni se necessario, ma anche tra le più importanti, in quanto bisogna attendere che tutte le cellule presenti all”interno muoiano ed il legno si asciughi per bene, per ottenere un materiale ottimamente compatto. Questa operazione è fondamentale per assicurarsi che il legno una volta messo in commercio non si restringa di dimensioni a causa dell’umidità presente al suo interno.

Dopo queste operazioni il legno è pronto per essere venduto, ma ci sono altre due operazioni che facilitano la vendita sul mercato e danno la possibilità al cliente di acquistare il legno nel formato desiderato; queste sono:

Tranciatura: attraverso questo tipo di processo il tronco viene tagliato da una lama in fogli di spessore variabile da 0.3 mm a 0.8 mm. La lama scorre su guide, con moto alternato orizzontale avente una corsa attiva e l’altra di ritorno passiva. Il taglio si effettua nel senso delle fibre o trasversalmente ad esse. Il miglior risultato si ottiene immergendo il tronco in vasche di acqua calda o vapore.

Sfogliatura: attraverso questo tipo di processo il tronco ruotando, viene tagliato tangenzialmente da una lama in un foglio unico di spessore variabile da 2 mm a 8 mm. Anche per questo procedimento durante la lavorazione il tronco viene tenuto immerso in un bagno di acqua caldissima per evitare possibili fratture del piallaccio.

trasporto stagionatura tranciatura sfogliatura

TIPOLOGIE DI PRODOTTI

Dalle operazioni sopra descritte, siamo pronti per ottenere i prodotti che troviamo sul mercato, applicando le semplici operazioni che sono qua sotto descritte.

LEGNO MULTILAMINARE: questo tipo di pannello è composto da piallacci che, incollati tra loro alternando essenze e colori, costituiscono un blocco che viene poi sfogliato per ottenere segati con spessore maggiore di 5 mm con particolari texture. Questa tecnologia permette di utilizzare tutto il legno senza scarti.multilam

– COMPENSATO: è un pannello composto da 3 strati di fogli di legno incollati tra di loro con resine termoindurenti in modo che la venatura sia incrociata di 90°.legno-compensato_O1

– TRUCIOLARE: è costituito da trucioli di legno legati fra loro da collante termoindurente. I trucioli sono depositati a seconda della dimensione; il feltro così ottenuto ha la densità e lo spessore voluto. Attraverso la pressatura il feltro viene prima pressato a freddo, poi a caldo.truciolare

– PANIFORTE LAMELLARE: è un pannello caratterizzato dall’avere un anima centrale di lamine, ricoperta da due compensati con spessore tra 3 e 5 mm. A differenza del compensato il paniforte è autoportante e la fabbricazione dell’anima centrale inizia dagli scarti delle lavorazioni del tronco.paniforte

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...